Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Autoveicoli e Patenti di guida

Conversione della patente italiana per guidare in Etiopia (visita la pagina dedicata sul sito web del MAECI per ulteriori informazioni).

E’ possibile effettuare la conversione della propria patente italiana per guidare in Etiopia. A tal fine è necessario procedere come segue:

  • Ottenere il rilascio del certificato di validità della patente da parte della Motorizzazione Italiana competente per territorio, e legalizzazione dello stesso presso la Prefettura competente;
  • Traduzione ad Addis Abeba del certificato legalizzato in amarico o inglese, da effettuare presso le agenzie di traduzioni riconosciute dalle autorità etiopiche;
  • Consegna al Consolato del certificato di validità della patente in originale, e della traduzione in originale, per le necessarie autentiche e legalizzazioni;
  • Legalizzazione delle firme del Consolato presso il Ministero degli Affari Esteri etiopico;
  • Infine recarsi presso la motorizzazione locale.

 


 

Rinnovo in Etiopia della patente italiana

I titolari di patente italiana residenti o dimoranti per un periodo di almeno 6 mesi in Paesi extra UE possono ottenere presso le competenti Autorità diplomatico-consolari italiane la conferma della validità della loro patente italiana, scaduta da non più di cinque anni e non rientrante nei casi previsti all’art. 119, commi 2-bis e 4 del Codice della Strada (patenti di conducenti affetti da diabete o la cui idoneità psicofisica deve essere certificata da apposite commissioni mediche).

Gli interessati dovranno effettuare la prevista visita medica per l’accertamento dei requisiti psichici e fisici, dopo di che l’Ufficio Consolare dell’Ambasciata rilascerà apposita attestazione di rinnovo.

Il rinnovo effettuato presso una Rappresentanza diplomatica o consolare è valido per circolare sia in Italia che all’estero.
Una volta riacquisita la residenza o la dimora in Italia, la patente di guida dovrà essere confermata dal competente ufficio centrale del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici.

 


 

Radiazione dal PRA per definitiva esportazione del veicolo all’estero (visita la pagina dedicata sul sito web del MAECI per ulteriori informazioni).

La radiazione dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) per definitiva esportazione del veicolo all’estero segue, dal 1° gennaio 2020, la disciplina del “Documento Unico di circolazione e di proprietà“del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.