Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Dichiarazione di valore per titoli di studio

La Dichiarazione di Valore certifica il valore di un titolo professionale, di studio o accademico ottenuto all’estero. Ha l’unico scopo di descrivere il valore acquisito dal Titolo di studio nel Paese di origine. Non corrisponde a un certificato di equipollenza, e non attribuisce alcun riconoscimento al Titolo in Italia, ma è necessario per la presentazione in Italia di una domanda di Equipollenza. La Dichiarazione di Valore in Loco può essere richiesta per diversi motivi:

Gli stranieri e gli italiani residenti all’estero possono accedere alle Università italiane. La Cancelleria consolare dell’Ambasciata, tramite la cosiddetta “dichiarazione di valore”, certifica i titoli di studio di scuola media superiore che consentono l’ammissione ai corsi universitari in Italia e i titoli di studio accademici, conseguiti all’estero.

Pagamento – La modalità del pagamento verrà comunicata al richiedente del servizio dall’Ufficio di competenza.

 

I vari Ministeri in Italia sono responsabili delle procedure di riconoscimento professionale dei titoli conseguiti all’estero, per l’accesso a quelle professioni sulle quali esercita la vigilanza dei cittadini sia italiani sia stranieri. I professionisti in possesso di un titolo conseguito in un Paese non appartenente all’Unione Europea possono presentare domanda di riconoscimento del titolo al fine di esercitare la professione corrispondente in Italia. Oltre ai cittadini comunitari, anche ogni cittadino straniero che ne faccia richiesta può ottenere il riconoscimento.