Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

COVID-19 – Comunicato stampa del 20 marzo 2020 da parte del Comitato Ministeriale Nazionale etiopico sul Coronavirus

Il Comitato Ministeriale Nazionale #COVID19 ha incontrato il Primo Ministro Abiy Ahmed questo pomeriggio per dare seguito al vertice del 16 marzo in cui sono state imposte misure chiave a livello nazionale.

Oltre alle misure emanate il 16 marzo, il comitato ha deliberato le seguenti disposizioni:

  1. Tutti i passeggeri in arrivo in Etiopia saranno sottoposti a un periodo di quarantena di 14 giorni in hotel designati a proprie spese.
  2. Ethiopian Airlines cesserà le operazioni di volo verso 30 paesi ad interim.
  3. Il Governo incoraggia le istituzioni religiose e i luoghi di culto a interrompere i raduni e ad intraprendere il culto con altri mezzi per limitare i contatti e fermare la diffusione di COVID-19.
  4. Strutture di detenzione saranno ampliate e verranno utilizzati ulteriori centri di detenzione per evitare il sovraffollamento. Inoltre, i nuovi detenuti saranno sottoposti a test per il COVID-19 prima del loro trasferimento nelle carceri. Mentre le visite sono temporaneamente sospese, i detenuti con reati minori o con data di scarcerazione prossima saranno rilasciati dalla detenzione.
  5. Le molestie nei confronti di cittadini stranieri non sono accettabili e sono anti-etiopiche. La popolazione deve comprendere chiaramente che il virus non discrimina e quindi occorre adottare misure di prevenzione secondo le linee guida del Ministero della Salute, piuttosto che attribuire colpe e ostracizzare i cittadini stranieri.
  6. I volontari che negli ultimi giorni hanno intrapreso lodevoli compiti di coordinamento devono a loro volta aderire ai protocolli di autoprotezione e prevenzione, pur continuando a svolgere attività di volontariato.
  7. Il Comitato esprime la sua gratitudine ai professionisti del settore medico che svolgono un lavoro critico di salvataggio senza materiale sufficiente. Considerando il crescente numero di casi positivi, il Comitato invita anche tutti i professionisti del settore medico, compresi quelli in addestramento, ad essere pronti per il reclutamento al servizio della nazione.
  8. La spedizione dei kit di test, delle maschere e delle linee guida fornite da Jack Ma attraverso Alibaba arriverà domenica 22 marzo 2020. A questo proposito, la commissione sta lavorando alla distribuzione all’interno del Paese, oltre che nei Paesi africani interessati.
  9. I night club e i bar cesseranno temporaneamente le loro attività nell’ambito delle misure di prevenzione e di contenimento.
  10. Verranno intraprese azioni contro tutti gli individui e le imprese che sfruttano la situazione sanitaria e traggono profitto dalla vendita di beni di consumo sul mercato di cui sopra.
  11. Le regioni si stanno già preparando per migliorare la loro capacità d’intervento con il sostegno del governo federale nella fornitura di materiale di prevenzione.

Il Primo Ministro ha sottolineato quanto sia importante che tutti gli individui e le istituzioni si attengano strettamente ai protocolli di prevenzione stabiliti dal comitato ministeriale nella riunione del 16 marzo e alle nuove disposizioni di cui sopra.

Considerando che l’acqua è una necessità cruciale per varie comunità, il Primo Ministro ha sottolineato l’accelerazione dei progetti idrici in corso di realizzazione per alleviare il fabbisogno nel breve periodo e ha sottolineato la particolare attenzione che si sta prestando in questo senso.

Inoltre, attraverso un sottocomitato economico istituito per valutare l’impatto del Corona Virus, in particolare sulle comunità vulnerabili, nei prossimi giorni saranno fornite ulteriori informazioni sulle misure da intraprendere.

Il Primo Ministro e il Comitato ministeriale invitano tutti a continuare a mantenere la calma e a documentarsi con informazioni accurate del Ministero della Salute. I cittadini sono invitati a mantenere una corretta igiene delle mani e ad evitare inutili contatti fisici, in linea con le linee guida del Ministero della Salute.