Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Elezione dei rappresentanti al Parlamento europeo spettanti all’Italia

Ai sensi del Decreto-legge 24 giugno 1994, n. 408, possono votare all’estero per l’elezione dei rappresentanti al Parlamento europeo spettanti all’Italia:

  • i cittadini italiani residenti in uno Stato membro dell’Unione Europea (UE) e iscritti all’AIRE;
  • i cittadini italiani e i familiari con essi conviventi che si trovano temporaneamente in un Paese membro dell’UE per motivi di studio o di lavoro.

Pertanto, i cittadini italiani residenti nei Paesi che NON sono membri dell’Unione Europea (nel caso di Etiopia, Gibuti e Sud Sudan, dunque, tutti gli iscritti all’AIRE presso questa Ambasciata) possono votare per i rappresentanti al Parlamento Europeo spettanti all’Italia solo presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia. A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, riceveranno dal predetto Comune una cartolina avviso.

Per maggiori informazioni, si invita a consultare la seguente pagina del sito della Farnesina: https://www.esteri.it/it/servizi-consolari-e-visti/italiani-all-estero/votoestero/elezioniparlamentoeuropeo/